RSS

Un anno da ricordare – Secretariat: la storia vera di un cavallo diventato leggenda

13 Giu
Un anno da ricordare – Secretariat: la storia vera di un cavallo diventato leggenda

Ci sono già stati film così: quelli su Ribot, il cavallo bruttino che divenne campione indiscusso negli anni ’50 e quello su Seabiscuit con Tobey Maguire (Spiderman per chi non lo sapesse) che racconta più o meno la stessa cosa.
Ma i film sui cavalli, per di più tratti da una storia vera, hanno sempre qualcosa di magico.

Questa volta conosciamo Secretariat, un purosangue inglese diventato leggenda grazie al coraggio di una donna (Penny Chenery, interpretata da una straordinaria Diane Lane) che volle scommettere su di lui e sulla propria voglia di ricominciare una nuova vita.

Secretariat, vissuto fino al 1989, muore dopo 19 anni di vita, con eutanasia effettuata su scelta della proprietaria, dopo che gli fu diagnosticata una laminite cronica che non gli permetteva piu’ di stare in piedi.
Secretariat è attualmente considerato il 2° cavallo migliore di tutto il secolo scorso, nella classifica americana, dopo Man 0’War, morto nel ’47 a 30 anni.

Il film uscirà nelle sale il 24 giugno 2011 ed io sicuramente andrò a vederlo, non solo per la passione che ho verso i cavalli, animali straordinari, e per i brividi che certi film riescono a farmi venire, ma anche perché si tratta di storie vere, di sentimenti puri, di realizzazioni personali e di sogni diventati realtà poiché qualcuno ha avuto davvero il coraggio di mettercela tutta.

Da certe storie non si può far altro che imparare…

La tagline del film dopotutto è: “The impossible true story” ed essendo della Disney non posso non citarvi anche una frase di Walt Disney “Dreams can come true, if you only have the courage to pursue them”

Più di 3000 anni fà un uomo di nome Giacobbe si lamentò con Dio di tutti i suoi problemi,e la Bibbia ci dice che Dio rispose:
Puoi tu dare la forza al cavallo?
O vestire di fremiti il suo collo?
Lo fai tu sbuffare come un fumaiolo?
Il suo alto nitrito incute spavento. Scalpita nella valle giulivo, e con impeto va incontro alle armi.
Sprezza la paura, non teme, nè retrocede davanti alla spada.
Su di lui risuona la faretra, e il luccicar della lancia e del dardo.
Strepitando , fremendo , divora lo spazio, e al suono della tromba più non si tiene!
( ndt:La Bibbia, Giacobbe, 39.19- 39.24)

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su giugno 13, 2011 in drammatico

 

Tag: , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: